Rimborsi e Chargeback

Non importa quanto il tuo prodotto sia forte, di tanto in tanto riceverai richieste di rimborso. ClickBank cerca di rendere la gestione di queste richieste il più facile possibile e ti dà la possibilità di salvare la vendita. Quest'articolo descrive come le richieste di rimborso e vendite revocate (chargeback) sono gestite, i livelli di qualità, e suggerimenti per evitare rimborsi e vendite revocate.

Come Rimborsi Funzionano

Nell'ambito del suo impegno ad assicurare un servizio di qualità e la soddisfazione del cliente, ClickBank può approvare un rimborso conformemente alla propria  Direttiva per rimborsi e cancellazioni di prodotti. Quando un prodotto venduto viene restituito, il consumatore riceve un rimborso del 100% e i pagamenti originati da tale vendita sono riaddebitati ai conti del venditore e dell'affiliato in questione. Le restituzioni di prodotti sono un'indicazione di insoddisfazione del cliente per quanto riguarda la qualità del prodotto o la carenza di supporto; ClickBank intende incoraggiare i venditori a identificare e correggere qualunque problema al fine di ridurre al minimo il numero dei prodotti restituiti. Per questo motivo, i conti dei venditori che presentano un tasso di rimborso superiore al 15% possono essere oggetto di trattenuta, da parte di ClickBank, del margine per l'elaborazione della transazione (come descritto nella precedente sezione Prezzi al dettaglio e all'ingrosso). I conti dei venditori che presentano un tasso di rimborsi notevolmente superiore a quanto indicato possono essere oggetto di spese addizionali.

Se un consumatore richiede un rimborso del suo acquisto, un ticket è creato nel sistema di supporto tecnico ClickBank. Hai 24 ore dalla creazione del ticket per tentare di salvare la vendita fornendo assistenza direttamente al cliente. Una volta che questo tempo è passato (il tempo non include sabato e domenica), ClickBank elaborerà il rimborso automaticamente. Per ulteriore informazione riguardo al sistema di ticket e come interagire con lui, consulta  Sistema di ticket per assistenza clientela.

Per ulteriore informazione riguardo alla Direttiva per rimborsi e come ti riguarda, leggi Direttiva per rimborsi e cancellazioni di prodotti

 

Prevenire Rimborsi

Nessun venditore vuole perdere una vendita grazie a rimborsi, di sotto elencati, puoi trovare alcuni modi per prevenire rimborsi:

  • Assicurati che tutte le affermazioni sulla tua pagina di presentazione sono realistici e che imposti aspettative per il cliente a proposito del tuo prodotto, come e quando sarà consegnato, il formatto, ecc.
  • Rispondere tempestivamente a richieste d'assistenza, attraverso il sistema di ticket o direttamente via email o telefono. Puoi prevenire molti rimborsi fornendo assistenza utile e veloce.
  • Analizzare il tuo prodotto per parti che potrebbero confondere i tuoi clienti o non essere abbastanza chiaro per capire. Alcuni clienti hanno più istruzioni e assistenze che altri, in particolare se sono nuovi a una materia, quindi prova a mostrare il tuo prodotto ad amici e famiglia e vedi se ci sono certe parti che non capiscono e potrebbero essere frustrante per consumatori e risultare in una richiesta per un rimborso.

Chargeback- Che cosa sono e come evitarli

Un acquisto è "charged back" quando il consumatore contesta un addebito tramite la propria banca o il provider di carta di credito, solitamente dichiarando che l'acquisto era infondato, non autorizzato o fraudolento. Le transazioni "chargeback" sono costose per ClickBank e nocive per la sua preziosa reputazione di dettagliante Internet affidabile. Quando un venditore è oggetto di un acquisto disputato, gli viene addebitata una tariffa in base al tasso di contestazione del conto venditore. La tariffa per acquisti disputati attribuita al venditore è:

  • $22,00 se il tasso di acquisti disputati del conto è inferiore all'1,0%
  • $29,00 + il margine di ClickBank se il tasso di acquisti disputati del conto è compreso tra 1,0% e 1,49%
  • $49,00 + il margine di ClickBank se il tasso di acquisti disputati del conto è superiore a 1,5%

Complessivamente, le vendite trattate da ClickBank hanno tradizionalmente un tasso di acquisti disputati inferiore all'1%, un valore davvero basso per un dettagliante Internet.

A disposizione del venditore esistono varie misure semplici per prevenire restituzioni e acquisti disputati:

  • Monitorare i rimborsi e chargeback cliccando sul link "Informazioni Analitiche" sotto la scheda "Reportistica" all'interno del tuo account ClickBank.
  • Ricordare al consumatore che né il nome del venditore né il marchio del prodotto compaiono sull'estratto conto della carta di credito. Compare invece il nome del dettagliante, "CLKBANK*COM".
  • Rendere veramente semplice ai consumatori il contatto con l'assistenza tecnica. Visualizzare l'indirizzo e-mail in evidenza sulla pagina, in modo che possano annotarlo. Se si dispone di un numero telefonico aziendale, visualizzarlo in evidenza. Naturalmente, occorre poi rispondere ai clienti tempestivamente e impegnarsi al massimo per risolvere qualunque problema e salvare così la vendita.
  • Aggiungere l'indirizzo e-mail e il numero telefonico (se disponibile) del servizio clienti anche nel conto ClickBank, in modo che ClickBank possa inoltrarlo ai consumatori ove contattino noi direttamente.
  • Far sapere ai consumatori che il prodotto è coperto dalla garanzia ClickBank di servizio clienti di qualità, per cui ClickBank sarà felice di aiutarli in caso di qualunque problema relativo all'acquisto.
Altre domande? Invia una richiesta

0 Commenti

Accedi per aggiungere un commento.
Powered by Zendesk